Matrimonio in vigna: come organizzare un evento perfetto

Gennaio 17, 2024

Romantico, poetico e originale, il matrimonio in vigna è un trend in continua crescita tra gli sposi e rappresenta uno dei modi più emozionanti per iniziare una nuova vita insieme. I profumi dell’uva e del vino, il cinguettio degli uccelli, l’atmosfera della vigna, il tramonto sulle colline e il panorama della campagna circostante, rendono l’esperienza indimenticabile non solo per la coppia, ma anche per tutti gli invitati.

L’Italia è una terra di colori, sapori e buon vino. Per quelle coppie che anche nel giorno delle nozze cercano un forte contatto con la natura, il matrimonio in vigna può essere la scelta ideale. Toscana, Umbria, Piemonte e Franciacorta, sono zone vitivinicole rinomate in tutto il mondo dove coronare il proprio sogno d’amore circondati dai filari.

Da Nord a Sud, il Bel Paese, è cosparso di vigneti che danno vita a vini pregiati. Il matrimonio in vigna crea un connubio indissolubile tra prodotti tipici e territorio. Se desiderate celebrare la vostra unione tra i filari, il successo sarà assicurato, tuttavia ogni aspetto dell’organizzazione deve essere valutato con attenzione, per rispettare la natura che ospiterà l’evento. Ma come organizzare un matrimonio in vigna? Ecco i miei consigli per una giornata unica e indimenticabile.

Come organizzare un matrimonio in vigna: idee e consigli

La vigna è una delle ambientazioni più suggestive dove celebrare il giorno più importante della vita di due innamorati. Le nozze tra i vigneti sono adatte a coppie di ogni età, dai giovani appassionati del mondo del beverage, agli esperti del settore, fino alle coppie che desiderano un matrimonio fuori dal comune.

Se state pensando di sposarvi tra i vigneti, il primo consiglio che mi sento di darvi è quello di affidarvi a una wedding planner. Un matrimonio in vigna è un’esperienza magnifica, soprattutto se l’evento si svolge all’aperto, ma cosa fare in caso di maltempo? Una wedding planner saprà aiutarvi e farà in modo di assicurarsi che tutto proceda per il meglio, in modo che possiate godervi la giornata.

Quando si organizza un matrimonio in vigna è molto importante valutare la stagione più adatta. Il periodo migliore per celebrare un wedding di questo tipo, va dalla primavera all’autunno, quando la natura e il clima consentono agli sposi e agli ospiti di godere appieno della magia dei panorami circostanti per tutta la durata della cerimonia e del ricevimento.

Una delle prime scelte da fare per la riuscita delle nozze in vigna riguarda la location. Agriturismi, casali rustici, tenute agricole e ville di campagna sono, senza dubbio, le più adatte per ospitare questo genere di matrimoni. L’Italia è ricca di luoghi che portano avanti tradizioni vitivinicole antiche (pensate alla regione del Chianti), per cui sono certo che non farete fatica a trovare la location che soddisfi i vostri desideri.

Passando alle decorazioni e all’allestimento, la maggior parte delle persone, immaginando un matrimonio in vigna, pensa a un’atmosfera rustica. Certo, questa tipologia è perfetta per un’ambientazione come il vigneto; sono numerose le coppie che realizzano nozze boho-chic o country-chic in vigna, ma potete anche osare con altri stili. Pensate a un matrimonio elegante, romantico e chic, dove le vigne fanno da cornice. Il segreto, come in tutte le cose, sta nel trovare un equilibrio tra gli elementi che si vuole scegliere e quelli che ci circondano.

In un evento simile, l’aspetto naturalistico deve essere esaltato, non solo nelle decorazioni ma anche nel menù. Quest’ultimo è caratterizzato da prodotti locali accompagnati da un ottimo calice di vino sapientemente abbinato.

Il matrimonio in vigna racconta la bellezza del territorio e le sue eccellenze. Se sognate di coronare il vostro sogno d’amore in questa splendida cornice, sono sicuro che con questi consigli realizzerete una cerimonia davvero straordinaria.